Rosso – Danza Razziale

Inversione dei Poli Psichici

Durante l’ultimo mese sono tornato, almeno in parte, in una dimensione social, avendo deciso di seguire i profili di taluni youtuber che trattano, in specifico, di contro-informazione. Confesso di aver fatto questo senza alcun retro pensiero. In altre parole, si è trattato di un comportamento del tutto ingenuo e spontaneo e che, proprio per questo, ha avuto come effetto immediato e del tutto automatico quello di riportarmi dentro logiche complottiste abbandonate da tempo.

Ebbene, penso di poter affermare senza il minimo dubbio che questa esperienza mi ha permesso di accedere a un’informazione che definire sorprendente è riduttivo. Cercherò di riferire il meno possibile fatti legati alle cronache attuali e ciò perché intendo limitare al massimo le reazioni egoiche in chi legge. Tuttavia, dirò che, a un certo punto, è divenuto evidente quanto segue:

  • La pandemia ha determinato un mutamento profondo nei singoli esseri umani e, di conseguenza, nella relativa Eggregora;
  • Tale mutamento è precisamente descrivibile come un’inversione di polarità delle due forze fondamentali che sostengono la vita di ogni organismo biologico (Rosso e Latone, v. Teoria dei Campi Psichici). Inversione determinata dal fatto che Rosso ha sopravanzato Latone in dimensione e, di conseguenza, in forza. In specifico, Keter ha mutato la propria natura al punto che, ora, Rosso è generato dall’esagramma, mentre Latone lo è dal pentalfa. Il tutto nella realizzazione di ciò che possiamo definire come una sostanziale inversione dei poli psichici;
  • A motivo di ciò, nel tempo attuale l’Eggregora umana è dominata da Rosso. Cosa che costringe il glifo che rappresenta Keter a mutare nella forma seguente:

Inversione dei Poli Psichici

Ciò che appare, quindi, è che Rosso, pur mantenendo inalterata la propria essenza, sopravanza in senso quantitativo il fratello rendendo in tal modo i periodi di riscaldamento (solve, fase prometeica) considerevolmente più lunghi e persistenti di quelli nei quali si ha un raffreddamento (coagula, fase epimeteica).

Il problema, quindi, è dato dalla distruttività tipica di Rosso la quale, se prima era temperata dalle sue minori dimensioni, ora non trova più alcun ostacolo. Di conseguenza, la tabella già proposta nel lavoro dal titolo Eros e Thanatos mantiene la sua originaria formulazione:

ROSSO

LATONE

Maschio

Femmina

Dinamico

Statico

Distruttivo

Costruttivo

Progressivo

Conservativo

Sofferenza

Piacere

Consapevolezza

Sonno

Distacco

Attaccamento

Angoscia

Desiderio

Thanatos

Eros

Pare evidente, almeno a me, come la pandemia abbia spalancato le porte all’apocalisse. Il problema, se volete, è comprendere come sia stato possibile che ogni individuo esistente abbia invertito, se non nel medesimo istante poco ci manca, la propria polarità psichica. E l’unica risposta sensata sembra stare nell’azione della GOC (l’Eggregora dei Nuclei Alogeni) la quale, agendo direttamente sull’archetipo di Keter (si ricordi, in proposito, che gli archetipi sono creazioni della GOC), ha indotto il medesimo mutamento in ogni sua singola ipostasi. E la pandemia ne è stata la prima manifestazione fisica.

La conseguenza, dunque e come predetto, sta nel fatto che ora e al contrario di prima, Rosso è più grosso di Latone, pur conservando intatte le sue specifiche qualità. E questo sconvolge il mondo e spiega davvero molte cose come, ad esempio, l’impazzimento delle c.d. élites le quali stanno operando scelte profondamente distruttive, peraltro, facendolo troppo in fretta. Infatti, la velocità, la fretta e la cieca spinta in avanti non appartengono a Latone, bensì a Rosso. Di seguito, l’esempio forse più eclatante che ho trovato in rete di una tale ὕβϱις:

 

Nel video, tratto da un’intervista che Bill e Melinda Gates hanno rilasciato all’omologo americano della nostrana Camera di Commercio, al minuto 0.52 il miliardario afferma testualmente:

“dobbiamo prepararci alla prossima (ndr: pandemia?) che attirerà l’attenzione”.

Penso che tutti possono constatare come i due vampiri sorridano maligni su questa battuta. Tuttavia, di là dal piacere sadico che questi due mentecatti possano trarre dai mostruosi guadagni che si prospettano loro, ciò che mi preme sottolineare è il comportamento del tutto sorprendente (tanto è inopportuno e fuori contesto) tenuto da Bill Gates.

Faccio notare che l’intervista è, se non del 30, almeno del 29 giugno 2020. Ora, come spiegare una simile gaffe da parte di questi personaggi che, a memoria, mai si sono lasciati andare a comportamenti che non fossero più che formali se non con un mutamento radicale del loro, specifico Keter (il quale, esponendo un Rosso maggioritario, li spinge necessariamente a comportamenti distruttivi)? Certo, potremmo farci anche più curiosi cercando di capire che può voler significare Gates quando afferma che il prossimo evento attirerà l’attenzione. Ecco, per puro amor di completezza dell’informazione, guardatevi il seguente, breve video, sfuggito al governo americano nel maggio 2020:

 

In effetti, potrebbe spiegare in modo esaustivo la sibillina frase di Gates “attirerà attenzione”.

Tuttavia, la vera anomalia è il motivo che ha spinto costoro a ridacchiare in seguito a una tale affermazione giacché qui l’impronta di Rosso è inequivocabile. Di fatto, mai come ora i draghi sono apparsi privi di qualsivoglia tipo di mascheramento. Nel corso degli ultimi tre secoli, le religioni così come le ideologie sono evaporate e lo stesso razionalismo ha miseramente fallito la sua narrazione al punto che, ormai (e la vicenda del covid-19 lo testimonia in modo feroce), la stessa scienza è degradata al rango di opinione. Riviste scientifiche di fama mondiale pubblicano studi farlocchi che ritirano dopo pochi giorni. La stessa OMS, in costanza di una crisi mai conosciuta prima dall’umanità e in soli due mesi, è riuscita ad affermare tutto e il suo contrario. Per tacer delle liti in diretta fra scienziati, ricercatori, virologi e immunologi che, mentre in favor di telecamera mostravano la cauda pavonis, nel medesimo tempo riuscivano a scambiarsi epiteti ridicoli ove non infamanti.

Gli esempi sarebbero davvero molti. Tuttavia e come premesso, mi asterrò dall’indulgere nella loro elencazione anche perché il caso di Bill e Melinda Gates da solo è bastevole per rendere conto dell’avvenuta inversione dei poli psichici.

Una profonda inversione psicodinamica la quale ha mostrato al mondo intero la nudità del re, ponendo sia i c.d. complottisti, sia gli stessi fautori dei complotti esattamente sul medesimo piano. In altre parole, rendendo plastica e scoperta la natura insanabile del conflitto che, da sempre, muove i due draghi. Al punto che, paradossalmente, proprio nel momento nel quale la menzogna appare del tutto fuori controllo, la medesima mostra di avere perduto ogni potere narcotico e qualsivoglia capacità di mascheramento.

Ebbene, se tutto quanto sopra avesse un senso (e pare pleonastico affermare che, a mio avviso, un senso ce l’ha, viceversa non lo avrei mai pubblicato), significherebbe che, nel tempo presente, l’intera Eggregora umana non lavora più per la conservazione della vita, bensì per la sua distruzione.

Se ricordate, sul Filo del Rasoio la morte fisica è definita la Danza di Rosso. Ebbene, come definire la fine del genere umano se non come la Danza Razziale di Rosso?

Infine, esattamente quanto necessario ai middle people (Apocalypse) per trovare il modo e la misura necessari all’Unione e, di conseguenza, al fantomatico Quantum Jump.

9 Likes